menu principale

Presidenza dellaRepubblica

Condividi sui social

Percorsi di visita

Aree link prenotazione

percorso pagina

Contenuto testuale

Percorsi di visita

Il prossimo 1° ottobre verrà riaperta al pubblico la Tenuta presidenziale di Castelporziano con l’attivazione dei percorsi naturalistici, archeologici e storico artistici.

La grande novità consiste nell’apertura del nuovo percorso naturalistico di Malpasso della lunghezza di 2.600 metri lineari, che offre ai visitatori paesaggi di particolare bellezza caratterizzati da aspetti naturalistici e geomorfologici incontaminati difficilmente rinvenibili in altri luoghi della Tenuta e del litorale Tirrenico.

L’itinerario, a differenza di tutti gli altri che si snodano su aree prevalentemente pianeggianti, si svolge per una buona parte nell’ambiente delle forre, strette valli create nel tempo da un corso d’acqua per incisione delle rocce. Queste particolari morfologie caratterizzano il settore nord-est della Tenuta in prossimità dei suoi confini delineandone fortemente il paesaggio.

Il percorso offre al visitatore la possibilità di osservare varie tipologie di vegetazione e al tempo stesso, come per tutti gli altri itinerari, quella di conoscere alberi e arbusti e impararne le caratteristiche principali.

La durata complessiva di ciascun percorso include i trasferimenti e la sosta ristoro, durante la quale (dalle ore 12.30 alle ore 14.30 a seconda del percorso) è possibile usufruire del servizio bar-ristorante della Tenuta.

Ciascuna visita ha inizio con la proiezione di un breve filmato introduttivo.

Percorso Storico-Artistico

Disponibile da metà gennaio a metà giugno e da metà settembre a metà dicembre.

La visita comprende: museo archeologico, Castello, residenza storica e salone dei trofei, Chiesa di San Filippo Neri, Coffee house e limonaia, giardino storico della Regina con gli antichi mosaici, roseto, antico fontanile, mostra delle carrozze.

Durata complessiva: h 4.30’ circa.

Percorso Archeologico

Disponibile da metà settembre a metà novembre e da metà marzo a metà giugno.

Dopo la visita del museo archeologico, con la navetta si raggiunge la località Tor Paterno per visitare la villa imperiale e l’acquedotto romano; si risale sulla navetta e, percorrendo via del Telefono e via delle Riserve, si giunge al fontanile della dogana. Il percorso si snoda in diversi ambienti di interesse naturalistico della Tenuta.

Durata complessiva: h 5.30’ circa.

Percorsi Naturalistici

Disponibili da metà settembre a metà novembre e da metà marzo a metà giugno.

Al fine di limitare l’impatto sull’area naturale protetta, le visite saranno effettuate a rotazione in 4 aree distinte: Capocotta - Via Antica, Malafede, Tor Paterno, Malpasso.

E’ sempre disponibile il percorso naturalistico nell’area di Capocotta-Riserva di Lauro, accessibile alle persone con disabilità motoria.

Gli itinerari proposti consentono al visitatore di conoscere i diversi ecosistemi tipici della Tenuta.

Tutti i percorsi naturalistici si concludono con la visita alla stazione di inanellamento operativa nel periodo marzo-giugno, e al museo naturalistico.

La durata complessiva dei singoli percorsi e la durata media dei relativi sentieri è indicata nelle corrispondenti schede.

Percorso Capocotta - Riserva di Lauro
Percorso Capocotta - Riserva Lauro Percorso Capocotta - Riserva di Lauro

Si sviluppa all’interno di un querceto misto invecchiato (cerro, farnetto) con carpino bianco, utilizzato in passato per la produzione di legname. Tutta l’area è stata oggetto di un importante intervento di recupero e riqualificazione ambientale avendo subìto, prima dell’acquisizione da parte della Presidenza della Repubblica, intense trasformazioni a fini speculativi. Particolarmente interessante l’osservazione del dinamismo in atto e della ripresa della vegetazione autoctona. Alcuni degli alberi più vetusti ospitano importanti specie di invertebrati legati al legno in decomposizione, tra cui anche alcune specie di interesse Comunitario.

DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 5.30’

DURATA MEDIA dei sentieri: h 1.30

LUNGHEZZA: 2.610 mt lineari

Percorso Capocotta - Via Antica
Percorso Capocotta - Riserva Lauro Percorso Capocotta - Via Antica

Attraverso varie tipologie di querceti misti a prevalenza di cerro e farnetto, l’itinerario segue una delle rare vie di comunicazione che anticamente portavano a Capocotta, centro di leggende mitologiche e delle tradizioni poetiche dell’antica Ausonia. Gli alberi più vetusti ospitano importanti specie di invertebrati legati al legno in decomposizione.

DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 6.00’

DURATA MEDIA dei sentieri: h 2.30

LUNGHEZZA: 3.530 mt lineari

Percorso Malafede
Percorso Malafede Percorso Malafede

Si svolge in un bosco d’alto fusto a dominanza di querce (cerro, farnetto, crenata, virgiliana, leccio), con maestosi esemplari di sughera testimoni di una loro antica coltivazione. Ai margini del bosco sono frequenti arbusti sempreverdi (fillirea, lentisco, mirto, erica, cisti). La riduzione delle attività forestali sta favorendo la ripresa della lecceta e della macchia mediterranea. L’ambiente nel suo insieme rappresenta un rifugio ottimale per cinghiali e daini. Di particolare interesse anche la fauna invertebrata e la flora erbacea tipica dei substrati sabbiosi aridi, con locali presenze di zone umide e piscine, frequentate da numerose specie di Rettili, Anfibi, Crostacei e Insetti. Data l’importanza floristica e faunistica, un settore del bosco è stato sottoposto a protezione integrale. Molto interessante anche il contatto con il settore agricolo dedicato al pascolo brado di bovini ed equini maremmani, testimonianza delle antiche attività agropastorali proprie dell’Italia centrale tirrenica.

DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 6.00’

DURATA MEDIA dei sentieri: h 2.30

LUNGHEZZA: 3.330 mt lineari

Percorso Tor Paterno
Percorso Tor PAterno Percorso Tor Paterno

L’itinerario, oltre alle testimonianze archeologiche dell’area di Tor Paterno, racchiude in poco spazio molti degli ambienti naturali presenti a Castelporziano. Si snoda attraverso leccete, pinete, macchia mediterranea e diverse tipologie di bosco di caducifoglie. Costeggia inoltre l’area umida più estesa della Tenuta sulle cui sponde crescono salici e pioppi e dove non è difficile osservare diverse specie di uccelli acquatici e palustri, alcuni rettili e anfibi acquatici, numerose specie di insetti e crostacei acquatici e ripariali. Lungo il percorso, inoltre, è situato un attivo e importante centro di inanellamento dell’avifauna.

DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 5.45’

DURATA MEDIA dei sentieri: h 2:30’

LUNGHEZZA: 4.250 mt lineari

Percorso Malpasso
Percorso Malpasso Percorso Malpasso

Si snoda nell’ambito di un paesaggio molto articolato, caratterizzato da basse colline. Ai pianori sommitali, ricoperti da boschi di pino e leccio, si alternano valli e forre con tipologie di vegetazione più mesofile (cerro, carpino bianco) ove è possibile incontrare cinghiali, lepri e caprioli. L’avifauna è molto ricca, degna di nota è la presenza di una delle colonie di nibbio bruno più numerose del Lazio. Tra gli invertebrati si incontrano numerose specie tipiche di ambienti di pianura e di zone relativamente “fredde”. Molto interessante è anche l’area agricola contigua, ricca d’acqua, ove fauna domestica e selvatica convivono.

DURATA COMPLESSIVA (dall’orario di inizio della visita al rientro presso il punto raccolta, inclusi trasferimenti, sosta di ristoro, visite stazione di inanellamento e museo naturalistico): h. 5.30’

DURATA MEDIA dei sentieri: h 2.30’

LUNGHEZZA: 6.400 mt lineari

CONSIDERATE LE PARTICOLARI CONDIZIONI DEL TERRITORIO SI SCONSIGLIA IL PERCORSO PER COLORO CHE NON HANNO IDONEE CALZATURE DA TREKKING.